venerdì 3 settembre 2010

Attivista in erba

Lo so, lo so, non ve lo aspettavate da me, ma sono fiera di dirvi che sto per dare finalmente anche un mio piccolo contributo alla lotta per il riconoscimento della CFS come malattia. Mi sono arruolata in un'impresa insieme a una mia nuova amica - Anna - e grazie alla sua iniziativa forse riusciremo a portare gli interessi dei malati a Roma. Il piano è di organizzare un sit-in davanti al Ministero della Salute, seguite questo link per arrivare alla discussione su Facebook e sentitevi liberi di contribuire idee e suggerimenti. Il mio primo compito è di presentare la richiesta in questura, e vi dirò che non è cosa facile. Sono un pochino terrorizzata perché la questura si trova in pieno centro, zona ZTL, non proprio comodissimo per una malaticcia come me. In ogni caso ci vado domani e spero a) di ricordarmi come si arriva in zone limitrofe in macchina (saranno 4 anni che non porto la macchina in centro) b) di trovare parcheggio c) che ci sia un mezzo che mi porti lì vicino e d) che non sia troppo pieno di scale. Nonostante questi ostacoli, sono convinta di dover usare questo periodo di apparente miglioramento di salute nel migliore dei modi...Dopo tutto è da un pò che non vado a Via Nazionale e chissà che non ci scappi qualche affarone nei negozi già che ci sono (il lupo perde il pelo ma non il vizio). Appuntamento a domani sera per raccontarvi com'è andata...

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per i vostri commenti.

Post Recenti