martedì 2 novembre 2010

Miiiiiii che doloreeee

Non mi dovrei lamentare, è vero: ho avuto una settimana stupenda in cui ho forzato il blocco e mi sono molto divertita a fare una vita pressochè "normale". Ho conquistato nuove mete (ho pulito casa da sola, sono uscita con amici, ho camminato e ho lavorato con una nonchalance pazzesca), ma ieri sera sono andata a letto come stretta in una morsa e non avevo provato quel genere di dolore da un bel po di tempo. Non si limitava solo al mal di testa - tipo corona di spine combinata con un implosione interna -  ma avevo letteralmente tutta la schiena in fiamme, le gambe che pulsavano, i piedi contorti e il collo che non reggeva neanche il peso di una collana. Certo, la giornata è stata impegnativa: io e Ale abbiamo invitato mio padre (mamma sta partecipando ad una missione umanitaria scolastica in India), mia sorella e il suo compagno a pranzo, e poi la sera sono andata a cena a casa di amici (un po troppo forse). Mai mi sarei aspettata quel genere di punizione, specialmente perchè nei giorni precedenti avevo retto a situazioni ben più impegnative.

Era come se tutti i muscoli si stessero ribellando in un colpo solo alla mia sfacciata richiesta di fare una vita normale, e neanche sdraiata trovavo la posizione comoda. Comunque, grazie a un antidolorifico e un massaggio di Alessandro sono riuscita ad addormentarmi e oggi sono contenta di essermi alzata con una situazione decisamente migliore: la testa sembra essersi calamata ma sento che un altro passo falso mi costerà moolto caro. Ora sto prendendo un po di coraggio per uscire con Tito e il massaggio di oggi pomeriggio spero compi il suo solito miracolo. Quando avrò ritrovato l'equilibrio tornerò a parlarvi delle mie conquiste della settimana scorsa, e per condividere con voi gli esiti di un incontro interessante che ho avuto Venerdì pomeriggio e dei nuovi possibili sviluppi nel dialogo con le istituzioni, ma ora devo conservare le energie per cose pratiche tipo doccia, Tito, e lavoro.....

2 commenti:

  1. Valentina

    I just want to say a huge thank you for stepping in and defending me - it was getting a bit chilly out there!

    I knew I had picked a 'hot topic' so I was aware it may have some reaction. I am open to other perspectives but sometimes people can be very intense and aggressive. I guess it's not what you say but the way that you say it. (And I don't like confrontation!)

    I didn't want to say too much on my blog as it didn't feel appropriate. But thought I'd leave you a proper thank you message here (on your very stylish blog!)

    Love and energy...xx

    RispondiElimina
  2. Hey, I went through the same stuff just because of the title of my blog, and spend several days and (sleepless) nights sorting through what the "moral" thing to do was.
    Have you ever read "What Katy Did" by Susan Coolidge? A good friend of my mother's sent it to me in the post when I got my diagnosis, and even though it's not exactly an Adult read, it is chock full of lessons on "How to be Sick". It's a book on how unnecessary it is to make huge plans on groundbreaking projects, and about how relatively easy it is to change the world around you when you are confined to your bedroom. It has become something of a manual for me and can easily translate into more modern and adult solutions. No amount of crusading can ever compare to the little things you can do (for yourself and others) in the here and now, and I think you've mastered that principle perfectly.
    Lots of love and energy to you too xxx

    RispondiElimina

Grazie per i vostri commenti.

Post Recenti